Quimper, città di giardini

Quimper, città d'arte e di storia offre ai suoi abitanti uno stile di vita eccezionale e ai suoi visitatori una fonte infinita di scoperte. La nostra città gode di una posizione geografica privilegiata e di un patrimonio di architettura notevole.
Nel 2003 e 2006, Quimper ha ricevuto il  "Grand Prix National du Fleurissement".

jardin retraite Il giardino de la  Retraite
Nonostante si trovi in pieno centro storico, tra la via Elie Fréron e la via des Douves, questo giardino é protetto dalle mura est della città e gode di un clima molto gradevole grazie al quale é stato possibile piantare diverse specie esotiche, tra le quali diverse qualità di palme provenienti da tutto il mondo (Florida, Chile, Messico, Guadalupa, Portogallo, Marocco...). 
jardin thtre Il giardino del teatro Max Jacob
Situato di fianco al teatro Max Jacob, lungo le rve del fiume Odet, il giardino é stato realizzato nello stesso periodo in cui costrui il teatro per abbelirne l'architettura. L'architetto Georges Lafont, originario della città de Nantes si ispiro ai teatri di Evian e Vichy. Uno dei piú antichi giardini della città, ideato seguendo uno stile simile a quello del romanticismo inglese, con delle piante originarie degli Stati Uniti e della Cina. In questo giardino si trovano delle essenze molto diverse e piuttosto rare.
jardin locmaria Il giardino del Priorato di Locmaria 
Situato luno il fiume Odet, vicino alla chiesa di Locmaria e alla fabbrica della maiolica Henriot-Quimper, il giardino medievale di Locmaria é stato ridisegnato nel 1997 ed é ispirato all'epoca di Anne de Bretagne (1477-1514).
Si possono ammirare piúdi 150 specie di piante : alimentari, medicinali, afrodisiache e addirittura delle piante magiche !
Vedi le foto... 
mont frugy Il Monte Frugy
Una caratteristica della città. Il termine Frugy, che significa "Montagna sull'Odet", viene attribuito alla città nell'epoca rivoluzionaria facendo riferimento al fiume Odet. Vero e proprio balcone sulla città, il Monte Frugy, che si puo' raggiungere seguendo diversi circuiti pedonali é tutt'oggi il punto strategico della città per osservare il centro storico, la confluenza dei fiumi e le colline. 
creach Créac'h Gwen 
Negli anni' 90, il settore di Creac'h Gwen conosce uno sviluppo economico importante grazie alla creazione di un parco tecnologico. Venne poi creata un' area dedicata a diverse attività : centro nautico, scuola di kayak e vela, piscina, campi da tennis, pista per skate-board, percorso salute...